Scritto da: Luca Gelli - Categorie: tecnica

Come studiare la scala pentatonica andando oltre le posizioni

Lo studio della scala pentatonica maggiore e minore sulla chitarra è solitamente caratterizzato da studi tecnici applicati esclusivamente al sistema delle posizioni. Vediamo invece alcuni esercizi per muoversi attraverso il manico della chitarra.


Tutti noi chitarristi passiamo attraverso lo studio delle posizioni della scala pentatonica. Infatti, soprattutto nella sua veste di scala minore, è sicuramente uno degli argomenti più studiati e applicati dai chitarristi in tantissimi stili, dal rock al blues, dal jazz al pop.

Col tempo ho notato come alcuni allievi rimanessero però in parte ostaggi, per così dire, del sistema delle posizioni. Non intendo dire che non sia utile, ma c'è anche altro.

Studiare qualche semplice esercizio che sviluppi un approccio di tipo orizzontale può essere davvero illuminante per chi non lo ha mai fatto. Inoltre può essere un metodo per mettersi un pò alla prova, facendosi una semplice domanda: "... ma questa scala che utilizzo da così tanto tempo la conosco davvero bene?".

C'è poi un altro fattore da considerare. Utilizzando solo l'approccio di tipo verticale, cioè quello delle posizioni, pensiamo di conoscere la scala in tutte le tonalità. Ed in parte è vero. Avete mai pensato però che se vi basate solo su questo metodo, probabilmente poi suonerete le stesse frasi in tutte le tonalità?

Gli studi attraverso il manico possono dare degli spunti interessanti, per cui successivamente le nostre frasi potrebbero essere costruite in modo diverso a seconda della tonalità in cui ci troviamo.

Vediamo un pò qualche esercizio applicato alla scala pentatonica minore di LA. Tenete conto che potete applicare lo stesso materiale anche alla scala pentatonica maggiore. Potete applicare a vostro piacimento le varie tecniche di legato.


Sequenze di tre note su coppie di corde

Questo esercizio si basa su sequenze di tre note sviluppate su coppie di corde. Ve lo propongo su una coppia di corde, trasportatelo sulle altre. La base su cui suono è in stile jazz-funk, 123 BPM. La diteggiatura indicata è quella che ho usato io, e chiaramente non è vincolante. Probabilmente sulle varie coppie di corde andranno trovate soluzioni diverse.

Esercizio scala pentatonica su 2 corde

Due diteggiature attraverso il manico

Queste sono due diteggiature usate comunemente per muoversi attraverso il manico, probabilmente molti di voi le conoscono già, ma a scanso di equivoci dategli un'occhiata. Le toniche (LA) sono cerchiate in bianco.

Scala pentatonica minore attraverso le posizioni - Figura 1
Scala pentatonica minore attraverso le posizioni - Figura 2

Sequenze di tre note attraverso le posizioni

Questo è lo stesso esercizio che abbiamo visto sulle coppie di corde, questa volta lo applichiamo alle due diteggiature che abbiamo visto nel paragrafo precedente. Nell'esempio ho scritto le prime battute sulla prima diteggiatura, sta a voi applicare l'esercizio a tutta l'estensione di entrambe.

Esercizio sequenze di 3 note attraverso le posizioni

Come continuare a esercitarsi

Chiaramente non bastano questi pochi esercizi per diventare il nuovo Stevie Ray Vaughan. Ho voluto dare solo un piccolo spunto che spero sia utile per alcuni di voi.

Se è così, scrivete altri esercizi che vi portino a sviluppare un approccio di tipo orizzontale allo studio delle scale, vi sarà utile. Applicateli in varie tonalità, scrivete scansioni ritmiche diverse. In breve: sforzatevi di essere creativi e musicali anche quando studiate tecnica.

Lo stesso principio può essere applicato allo studio delle scale maggiori.

Ciao, buono studio e alla prossima.

fine
Luca Gelli - 

Ti è piaciuto l'articolo?

Valutazione: 4.89/5. Da 36 voti.
Attendi un secondo…

Supporta Guitar Prof

Clicca sul banner sottostante per partire con i tuoi acquisti su Amazon, a te non costerà niente ma darai un piccolo aiuto al blog a mantenere tutti i servizi gratuiti.

guitar prof Testa e Scritta

© 2022 - guitarprof.it - info@guitarprof.it