Fragile, Sting e il latin-pop

Fragile, brano tratto dal secondo album solista di Sting, Nothing Like The Sun, è un’opportunità per esercitarsi su ritmiche latin utilizzando gli intervalli di sesta.


Il brano e la sua struttura

Mi piace definire Fragile, questo celeberrimo brano di Sting, latin-pop.
A volte è difficile inserire una composizione all’interno di uno stile preciso e data la versatilità e l’eclettismo di Sting spesso i suoi brani possono rientrare anche in più categorie.

La figura ritmica che rimanda allo stile latin in particolare brasiliano è quella che potete vedere negli esempi dei prossimi paragrafi: sedicesimo, ottavo, sedicesimo. È tipica dello choro e il suo senso latin è accentuato dalle legature tra una figura e l'altra che generano molte note in levare.
La struttura della versione originale dall’album Nothing Like The Sun - secondo album come solista pubblicato nel 1987 - è la seguente:

Intro libera

A (strumentale)

A (voce) x2

B (voce) x2

A (strum.) x2

B (voce) x2

Codetta ("how fragile we are" x2)

Coda (come l’intro)

Ho trascritto le due principali sezioni A e B e lascio a voi l’assemblaggio completo del brano che comunque troverete nel pdf disponibile alla fine di questo articolo.


Fragile: gli accordi

Gli accordi di base delle sezioni trascritte - A e B - sono semplici e rappresentano il I, IV e V grado della tonalità di MI minore ma in alcuni casi Sting usa sapientemente dei rivolti degli stessi facendo apparire l’armonia più sofisticata di quello che in realtà è.
La parte A è semplice e lineare mentre la B presenta i suddetti rivolti. Inoltre vi indico due possibili interpretazioni in sigla per le sue ultime due misure. La prima è più semplice e l’altra più elaborata per indicare anche alcuni accordi di passaggio comunque presenti anche se in parte sottintesi.

Giro armonico  

A  || Em    | Am     | B7    | Em ||

B    || Am/C    | Em/B    | Em | % ||     

Sigle alternative per le ultime due misure del B:  

| B7(#5)/E    B7/E        Em     | B7(#5)/E    B7/E         Em ||

Imparate a notare le variazioni ritmiche anche minime di ogni battuta e allo stesso tempo riconoscete le battute ritmicamente uguali anche se contenenti note diverse.


Fragile: gli intervalli di sesta

Se non si possiede ancora una tecnica avanzata per poter suonare gli intervalli di sesta insieme al basso e abbiamo a disposizione un bassista si possono suonare solo le seste e lasciare la parte del basso al bassista. Da un certo punto di vista questo è anche più difficile per il controllo ritmico perché non abbiamo l’appoggio del basso suonato dal pollice della mano destra che ci aiuta ad avere più riferimenti ritmici.

Una volta imparata abituatevi a suonare questa parte più volte di seguito proprio come viene eseguita nel brano originale come indicato dalle ripetizioni presenti nello spartito con le variazioni alla quarta misura di ogni gruppo di quattro.

Quando vi sentite sufficientemente sciolti un’altra cosa utile da fare è provare a suonare sul brano originale. Questa è un po’ la prova del nove per verificare la vostra fluidità esecutiva e la conoscenza della struttura del brano.

Ecco di seguito le seste della sezione A senza i bassi.

Imparatela separatamente prima di unirla alla sezione B; questo per non lavorare subito su troppo materiale tutto insieme.

Fragile di Sting - intervalli di sesta sezione A

I bicordi per seste sono eseguiti fondamentalmente sulle corde prima e terza ad eccezione del bicordo Re#/Fa# eseguito su seconda e quarta corda.
Ascoltiamo l'audio con l'esecuzione dell'accompagnamento della parte cantata.

Sting utilizza quest’altra soluzione che trovo comunque un po’ più ostica della precedente.

Fragile di Sting - intervalli di sesta sezione A alternativa

Potendo prendere nella chitarra la stessa nota unisona su corde diverse le soluzioni alternative sono spesso possibili. Come già detto a proposito di Message in a bottle nell'articolo dedicato ai 70 anni di Sting, la scelta può essere personale e dipende dalla eventuale maggiore comodità esecutiva ma anche dal timbro desiderato che a sua volta è condizionato dal tipo di chitarra utilizzata.

Vediamo ora due possibilità alternative di esecuzione anche per la sezione B e la coda - che ho chiamato codetta nella descrizione della struttura ad inizio articolo - dove semplicemente si ripete la terza misura di questa sezione fino alla conclusione che precede la coda finale vera e propria.

Questa mia doppia proposta ha anche un fine didattico consentendovi di praticare le seste in più zone della tastiere con eventuali diteggiature diverse e consentendovi anche per l’appunto di sperimentare colori timbrici diversi.

Fragile di Sting - intervalli di sesta sezione B

L'alternativa sulle corde seconda e quarta:

Fragile di Sting - intervalli di sesta sezione B alternativa

Ecco l'audio della sezione B con le seste senza i bassi:


Fragile: la linea del basso

Giusto per prendere confidenza con la linea del basso ed imparare a percepire le sue figurazioni ritmiche esercitatevi anche nella sua esecuzione separata dalle seste.
Questa linea di basso è sostanzialmente simile a quella originale suonata dal bassista ma con degli aggiustamenti per adattarla all'arrangiamento per chitarra sola.

Tra l’altro se siete ancora principianti potreste suonare in duo assegnando alle due chitarre le due parti separate e magari alternandovi nel suonare l’una e l’altra.

Ecco di seguito la linea del basso delle due sezioni.

Fragile di Sting - linea del basso sezione A
Fragile di Sting - linea del basso sezione B

Il brano completo con seste e linea del basso

La bellezza della parte ritmica del brano presentata in questo articolo fa sì che lo si possa suonare anche senza la parte cantata senza perdere il senso di completezza. Nella sezione A si ha infatti una linea melodica caratteristica anzi due se consideriamo la sesta bassa dei vari bicordi mentre nella sezione B le seste doppiano pari pari la parte cantata principale e la seconda voce.

Nel pdf che potete scaricare liberamente trovate anche l’aggiunta dei bassi che ovviamente complica l’esecuzione per quanto d’altra parte la faciliti per il maggior numero di momenti in battere che creano più punti di riferimento ritmico.

Una volta appresa questa trascrizione potete ovviamente cantarci sopra o accompagnare una voce o uno strumento solista che esegua la melodia del canto per esempio un flauto, un violino o una seconda chitarra. Ecco il pdf di Fragile con l'arrangiamento delle seste insieme alla linea del basso:

Fragile pdf

Prima di lasciare questo articolo andatevi a sentire Fragile anche nella bellissima versione live di Sting con Stevie Wonder. L’arrangiamento è diverso da quello originale ma altrettanto accattivante.

La tonalità è FA minore quindi se volete suonare insieme al pezzo utilizzate un capotasto mobile al primo tasto.

Buono studio e buon ascolto!

fine

Ti è piaciuto l'articolo?

Valutazione: 4.00/5. Da 4 voti.
Attendi un secondo…