Scritto da: Federico Gaspari - Categorie: sound and gear

Gladio SC: Intervista a Emilio Massari di Cornerstone

Il Cornerstone Gladio SC è uno dei pedali, recentemente usciti, più interessanti e in voga. Viene infatti utilizzato da chitarristi del calibro di Robben Ford. Ne parliamo con Emilio Massari, ideatore e fondatore di Cornerstone.


La video intervista

Ecco la video intervista a Emilio Massari, ideatore e fondatore di Cornerstone Music Gear, con cui abbiamo parlato dell’azienda e del pedale Gladio SC Preamp.
Buona visione!

Di seguito trovate un riassunto dell’intervista con in più, delle splendide foto e i settaggi preferiti da Emilio e da Robben Ford!


Cornerstone

GP: Ciao amici di Guitar Prof siamo qui con Emilio Massari, fondatore di Cornerstone Music Gear. Ti ringrazio Emilio per aver accettato di partecipare a questa intervista per Guitar Prof.

C: Grazie a voi.

GP: Ti ho contattato per parlare in maniera specifica del Gladio Single Channel ma prima vorrei farti un paio di domande su Cornerstone in generale. Dai vostri social è chiaro che teniate tantissimo a sottolineare il fatto che si tratti di una produzione tutta made in Italy e non solo; anche sul fatto che si tratti di una vera e propria attività di famiglia, infatti se non sbaglio, cofondatrice della Cornerstone è proprio tua moglie Linda, giusto?

C: Esatto, siamo io e mia moglie che abbiamo iniziato dal 2015. La cosa bella di Cornerstone, che comunque è motivo di soddisfazione, è che è iniziato tutto come un hobby. Dopo l'università di ingegneria a Milano ho iniziato a costruirmi da solo i primi cloni, come ad esempio, il classico clone del Tube Screamer, ecc. Col tempo ho deciso di costruire dei pedali che riproducessero esattamente il suono che avevo in testa e così ho iniziato a farmi i miei pedali.

GP: Beh, è così poi è stato! Effettivamente la favola finisce bene. Infatti vedo che Cornerstone è usata ovunque, addirittura da chitarristi del calibro di Robben Ford. Stiamo quindi parlando del top del top!

C: Sì, in particolare il 2021 è stato un anno veramente incredibile dal punto di vista degli endorsement. Ho preso contatti con Robben Ford, Kirk Fletcher, Oz Noy, Ariel Posen, Joey Landreth e ad esempio, in Inghilterra abbiamo Scott Mckeon. L'ultimo che mi ha scritto è Greg Howard il guitar tech di Brad Whitford degli Aerosmith, il quale ha chiesto specificatamente di voler provare il Gladio.


Come suona il Gladio

GP: Iniziamo a parlare del Gladio. Il primo ideato è stato il Gladio Double Channel, giusto?


C: Esatto, il primo ad essere progettato e rilasciato è stato il Gladio doppio, quello con i due canali. Il primo canale è pensato specificamente sul suono di Robben Ford e il secondo su un chitarrista meno famoso di Ford ma altrettanto bravo: Sonny Landreth. (Entrambi chitarristi che usano i leggendari amplificatori Dumble. NdR)

Ho voluto quindi approcciare lo sviluppo del Gladio non come se fosse un Dumble in a box ma basandomi sul suono di chitarristi che usano Dumble. Per me non ha davvero senso dire che un pedale sia Dumble in a box perché stiamo parlando di amplificatori unici, anche a parità di modello. Quindi un Overdive Special non suonerà mai uguale ad un altro Overdrive Special.

È per questo che ci sono tantissimi artisti, prendiamo non so, Robben Ford, Clapton, Santana, John Mayer e una miriade di utilizzatori di Dumble, tutti con suoni completamente diversi. Trovo quindi che sia assolutamente sbagliato dire che un pedale possa catturare un suono così variegato.


GP: Quindi, in particolare, su cosa hai basato il suono del Gladio Double Channel?

C: Il canale uno e quindi anche il Gladio SC, sono basati sul suono di chitarra di una canzone specifica di Robben Ford: Cannonball Shuffle. Il secondo canale è invece basato su Elemental Journey di Sonny Landreth.

Cornerstone Gladio SC Preamp e Gladio DC
Il Gladio Sc e il Gladio DC

Il Gladio SC

GP: Parliamo in maniera specifica del Gladio SC. Sul pedale troviamo i controlli: volume, tono, gain e clean, in più c'è anche uno switch con la scritta Comp. Ci spieghi a cosa servono e come funzionano il potenziometro Clean e lo switch Comp?

C: Allora, entrando nello specifico del Gladio SC, bisogna dire che la morfologia del circuito interno è la seguente: subito dopo l’ingresso, il segnale viene sdoppiato. Una parte passa nel lato overdrive e l’altra invece, rimane intatta e si ricongiunge con la prima parte poco prima dell’uscita. Il controllo clean quindi che cosa fa, non fa altro che gestire il volume di quel segnale pulito.


GP: Quindi non si tratta, di una sorta, di controllo di dry/wet. Avrò sempre il 100% di suono drive su cui aggiungo un tot di volume clean, come se fossero due canali distinti. Questa è una caratteristica che non è presente sul Double Channel, giusto?

C: piccolo spoiler per voi di Guitar Prof: non ancora…

Dettagli
Gladio SC Preamp

Cosa ha in più il Gladio SC

GP: Il Gladio SC ha quindi la possibilità di creare più sfumature rispetto al singolo canale numero uno del Gladio Double Channel, dico bene?

C: Esatto, pur essendo basato sempre su Cannonball Shuffle, grazie al controllo Clean posso ottenere sonorità che si avvicinano anche a quelle di Stevie Ray (Vaughan. NdR). Facendo dei test ho capito che l'unico modo per deviare leggermente dal suono originale verso quello di Stevie Ray era quello di sommare il clean al suono overdrive.
Per trovare il tuo valore ideale di clean, io suggerisco di mettere il controllo Clean a zero e poi gradualmente aumentarlo fino a trovare il punto perfetto. Facendo così, di fatto, tu hai il tuo suono overdrive e in più, è come se sopra, gli stessi mettendo una sorta di layer di pulito.
Il risultato è un po’ come avere in mono, due amplificatori, uno distorto e l'altro pulito.

Per sua definizione, il pulito non è compresso, per cui senti subito l'attacco della nota molto più veloce e più presente oltre ad avere molto più bottom-end. Il tutto è da gestire chiaramente in coppia con lo switch Comp che andrà a comprimere solo ed esclusivamente il lato overdrive.

GP: Appena mi è arrivato il pedale la prima cosa che ho detto è stata: questo pedale fa sembrare che l'amplificatore sia a manetta anche a volumi da appartamento! Perché ottengo quel pulito che incomincia a sporcarsi e una risposta dinamica fuori dal comune anche ad un volume estremamente basso.

C: Giusto.


Alcuni settaggi consigliati

GP: Il tuo settaggio preferito per il Gladio SC?

C: Il mio settaggio preferito è:

GAIN: tra le ore 9 e 10
VOLUME: poco sotto le 12
TONO: ore 12
Switch COMP: ON
CLEAN: tra le 9 e le 12

Cornerstone Gladio SC Preamp Favorite Settings
Il setteggio preferito di Emilio

Ah, se non mi ricordo male ho anche il settaggio di Robben Ford! Eccolo qua:

GAIN: ore 11
VOLUME: ore 11
TONO: ore 3
Switch COMP: ON
CLEAN: ore 10

Cornerstone Gladio SC Preamp Favorite Settings Robben Ford
Il settaggio preferito di Robben Ford

Posizionamento in catena

GP: Grazie, questa è assolutamente un'ottima dritta! Ti faccio l'ultima domanda: Dove suggerisci di posizionare il Gladio SC nella catena effetti?

C: Come ultimo degli overdrive. Sai perché? Perché di fatto, siccome il segnale si sdoppia, hai la possibilità di gestire, tramite il controllo Clean, il suono originale in entrata, miscelandolo con il suono overdrive. Se tu immagini di metterci davanti un Tube Screamer, ad esempio, succederà che il segnale del Tube Screamer entrerà, una parte andrà direttamente alla fine e l’altra verrà processata. In questo modo il tuo segnale del Tube Screamer, in una certa misura, grazie al clean, rimarrà inalterato!


Qualche anticipazione

GP: Qualche anticipazione sulle prossime uscite?

C: Allora, uno spoilerino ve l'ho già dato per il prossimo Gladio Double Channel che, anticipo solo per voi di Guitar Prof, si chiamerà Gladio mark 3, dove sostanzialmente sarà presente il clean su entrambi i canali. Inoltre, ci sarà anche la modalità parallel attivabile come uno switch dove sarà possibile attivare entrambi i canali in parallelo.

Poi ci sarà l’Aquarium, ormai è già abbastanza annunciato che verrà rilasciato veramente tra poco. È un pedale basato sull’uni-vibe, con la stessa circuitazione però con dei controlli che lo renderanno veramente unico nel suo genere. I controlli saranno… eheh non posso rispondere a tutto perché spoilererei tutto quanto!


Saluti e conclusione

GP: Emilio ti ringrazio per averci concesso quest’intervista! A presto.

C: Grazie a voi, ciao ciao.

Se vi è piaciuto l’articolo e siete in cerca di altre recensioni date un’occhiata qui. Potrete trovare altre interessanti interviste, come quella al chitarrista blues Davide Pannozzo, cliccando qui.

Al prossimo articolo!

fine
Federico Gaspari - 

Ti è piaciuto l'articolo?

Valutazione: 5.00/5. Da 7 voti.
Attendi un secondo…