Scritto da: Giulio Peretti - Categorie: recensioni / tutto il resto

Sob Rock, l’ottavo disco di John Mayer

Parliamo di Sob Rock, l’ultimo disco di John Mayer.
L’ambassador della Columbia Records si veste di lustrini e pailettes per accoglierci nel suo luna park anni ‘80.

"It’s time to love an album again", é tempo di tornare ad amare un album.
Con questa affermazione Sony Music promuove on line Sob Rock, l'ottavo disco da solista di John Mayer.

john mayer sob rock

Un luna-park chiamato Sob Rock

C’è voluto un po’ di tempo ma alla fine il cantautore statunitense è tornato a far parlare di se con il suo ultimo disco dal titolo Sob Rock. No, John Mayer non è cambiato. Ha solo cambiato vestito.
Nel 2021 ha deciso di mettersi una giacca di lustrini e pailettes, di andare indietro nel tempo di 35 anni, aprire un lunapark e ora vuole farci fare un giro su tutte e dieci le sue nuove sgargianti giostre colorate.

Dieci sono infatti le canzoni che compongono questo disco, tutte confezionate con estrema cura e tutte ricche di dettagli sonori distribuiti ad arte. Ad accomunarle senza dubbio una scelta  timbrica precisa ed un atmosfera rivolta almeno tre decenni indietro.

La ricerca sul suono che John Mayer compie in Sob Rock si svolge senza dubbio sotto l’influenza  delle grandi produzioni degli anni ‘80.
Non a caso vengono coinvolti nel progetto il percussionista Lenny Castro e il tastierista Greg Phillinganes, entrambi  ingaggiati in passato da giganti come Michael Jackson, Toto e Stevie Wonder

john mayer last train home

Tracklist

01. Last Train Home (03:07)
02. Shouldn't Matter but It Does (03:56)
03. New Light (03:37)
04. Why You No Love Me (04:15)
05. Wild Blue (04:12)
06. Shot in the Dark (04:09)
07. I Guess I Just Feel Like (04:46)
08. Til the Right One Comes (03:39)
09. Carry Me Away (02:39)
10. All I Want Is to Be With You (04:04)

sob rock tracklist

Sob Rock, John Mayer esce con un album più Pop che Rock

Beh, che Sob Rock sarebbe stato un disco più pop che rock lo si poteva intuire senza troppe esitazioni dai tre singoli che ne hanno preceduto l’uscita.
La canzone New Light, rilasciata nel 2018, ci aveva fatto immergere in un’atmosfera da disco-club, avvolti dal sound morbido e confortevole del Mayer più fruibile.

I Guess I Just Feel Like, uscita nel 2019, è una canzone semplice e piena di meraviglie al tempo stesso. Ad aprire il pezzo la chitarra acustica di Mayer che prelude all’entrata della voce, uno degli schemi in assoluto più iconici e vincenti adottati dal cantautore lungo la sua carriera. Un giro di accordi semplice, la voce quasi parlata, un inciso che decolla grazie ad un bellissimo coro. 
A chiudere il pezzo un solo di chitarra in stile classic blues che andrebbe imparato a memoria per la scelta accurata delle note e delle pause fra di esse. Il timbro a orecchio sembra provenire  dal pickup al manico di una chitarra semiacustica esasperata forse da un fuzz. Ogni volta che lo ascolto lo trovo bellissimo.

Last Train Home viene pubblicato a giugno 2021 ed è il singolo che anticipa ufficialmente l’uscita di Sob Rock. 


Contaminazioni e indizi disseminati nel disco

Non so voi, ma quando ascolto un disco per la prima volta, andare alla ricerca delle contaminazioni presenti al suo interno diventa un gioco praticamente inevitabile. Un suono particolare, il voicing di un accordo, un pezzetto di riff, sono elementi sufficienti a far richiamare alla  mente una canzone o un disco in maniera praticamente istantanea. Una sorta di flashback discografico :). A proposito di voicing, qui trovate un interessante articolo a riguardo.

L’atmosfera di Carry me away e Shot in the dark, unitamente ad alcune figure ritmiche assegnate alle percussioni, mi hanno fanno pensare al periodo in cui  Phil Collins conquistava il mondo con But Seriously.

In Wild Blue e in Last Train Home arrangiamenti e scelta dei suoni richiamano il sound di IV dei Toto. Difficile pensare ad una coincidenza dal momento che, come già detto, in Son Rock lavorano alle percussioni e alle tastiere  musicisti che avevano a suo tempo collaborato proprio con la band Toto.

sob rock greg phillinganes

John Mayer è cambiato?

Gli artisti hanno l’arduo compito di condurci attraverso i tempi che cambiano, scansando ed a volte cavalcando le mode che si susseguono, cercando di non perdere la freschezza e la sincerità che fin da subito ci aveva fatto innamorare. 
A dire il vero, alcuni di loro non hanno nemmeno bisogno di preoccuparsene del tempo che scorre, perchè fin da subito sanno unire una timbrica vocale particolare ad un canovaccio compositivo solido ma al tempo stesso duttile. 

E così, succede che ti trovi ad ascoltare Sob Rock, l’ottavo disco da solista di uno dei tuoi artisti preferiti senza sentirti mai tradito, condotto attraverso un esperienza d’ascolto quasi sempre rassicurante ma non priva di sorprese.
No John Mayer non è cambiato. Ha solo cambiato vestito. 

Se siete interessati ad altre recensioni come questa andate a dare un occhiata alle altre, vi lascio i link qui sotto 🙂 .

Nevermind dei Nirvana.
Blood Sugar Sex Magik dei. R.H.C.P.
The Allman Brothers band live at Fillmore East degli Allman Brothers.
Aqualung dei Jethro Tull.
Sticky Fingers dei Rolling Stones.

Qui invece trovate una lista di 10 dischi blues da ascoltare assolutamente.

Alla prossima!

fine

Ti è piaciuto l'articolo?

Valutazione: 4.75/5. Da 4 voti.
Attendi un secondo…