Scritto da: Paolo Sartori - Categorie: tecnica / trascrizioni

Maniac: come suonare il solo più iconico degli anni Ottanta

Gli anni Ottanta hanno dato alla luce una miriade di belle canzoni ma tra tutte queste, una delle prime che viene in mente è sicuramente Maniac e il suo celebre assolo di chitarra.


Quando un assolo diventa colonna sonora

Maniac è stata scritta da Michael Sembello nel 1983 ed è la canzone che gli ha garantito un successo tale da ricevere una candidatura agli Oscar. Pur vantando numerose collaborazioni come tastierista e arrangiatore per artisti importanti come Stevie Wonder e Michael Jackson, è stata la canzone sopracitata a renderlo famoso. Tutto questo grazie al film Flashdance; il cui regista scelse Maniac come colonna sonora portante insieme al brano What A Feelin’.


Analisi e tecniche utilizzate su Maniac

Il brano è composto in tonalità di MIb minore e la ritmica che accompagna l’assolo non fa eccezioni, utilizzando accordi costruiti su questa tonalità.
Per quanto riguarda l’assolo, viene utilizzata in gran parte la scala pentatonica di MIb minore dove viene fatto un abbondante uso di bending per abbellire l’esecuzione. Ma la parte più caratteristica di tutto l’assolo è senz’altro il lick eseguito con la tecnica del tapping; lick composto dalla scala minore naturale di MIb con l'aggiunta di alcuni passaggi cromatici.


Esecuzione e spartito completo

Nel video sottostante troverai l’esecuzione completa dell’assolo di Maniac; il video ti sarà di grande aiuto per quanto riguarda la diteggiatura. Inoltre potrai aiutarti con la trascrizione spartito+tab per le note e i loro rispettivi valori.
Per ottenere il suono adatto invece ti consiglio un overdrive seguito da un delay, con i parametri wet/dry (o mix) e feedback piuttosto bassi, e con le ripetizioni impostate a quarti. Per quanto riguarda i pick up invece ho utilizzato la posizione 2 di una configurazione HSS (humbucker-single-single).

Maniac, solo spartito+tab

Cliccando su questo link puoi trovare la trascrizione del solo spartito+tab scaricabile in formato PDF


Il tapping di Maniac

Come detto in precedenza la parte più caratteristica dell’assolo è senz’altro il lick in tapping, per cui ho ritenuto doveroso dedicarci un paragrafo. Innanzitutto se non hai una grande familiarità con questa tecnica non preoccuparti, il lick è piuttosto semplice. Infatti la mano sinistra andrà a suonare sempre le stesse due note (FA, SOLb) mentre la mano destra dovrà spostarsi cromaticamente in 4 tasti diversi, nello specifico dal SI fino al REb. Dovendo passare rapidamente dalla plettrata al tapping, ti consiglio di eseguire la tecnica utilizzando il dito medio della mano destra; così il pollice e l’indice possono continuare a tenere il plettro.

L’unica cosa a cui dovrai fare attenzione è il pattern ritmico: anche se tutto il lick è composto da semicrome, lo spostamento cromatico non è regolare. Infatti le note in tapping vanno suonate ogni 3 semicrome e il pattern ritmico non ha un numero di ripetizioni sempre uguale. Consultando lo spartito comunque non dovresti avere nessun problema a capire le ripetizioni del pattern.

Qui sotto puoi trovare un file audio con l'esecuzione del lick in tapping al 50% della velocità:


Consigli per lo studio

Tecnicamente parlando, l’assolo di Maniac non risulta troppo complesso. Chiaramente a seconda del tuo livello tecnico potrai avere più o meno difficoltà durante il suo studio. Consiglio di scaricare la trascrizione spartito+tab e dividerlo in più parti così da studiarlo gradualmente per singole frasi. Quest'ultime sono facilmente individuabili grazie alle pause che le separano. Dopo aver provato a metronomo ogni singola frase prova ad unire il tutto; eseguendo l'assolo su questa backing track.

Ciao e buon lavoro! 

fine

Ti è piaciuto l'articolo?

Valutazione: 4.55/5. Da 11 voti.
Attendi un secondo…