fbpx
Scritto da: Daniele Vettori - Categorie: armonia applicata / jazz / tecnica

Chord Melody: armonizzazione di un tema (parte 2) – Misty

Il chord melody applicato ad un brano. Due versioni del tema della ballad Misty, realizzate con la tecnica del chord melody.


Introduzione

Misty è sicuramente una delle ballad più celebri di tutto il repertorio degli standard jazz. Il brano è di Errol Garner, ma le interpretazioni di questo standard nel corso del ‘900 sono innumerevoli. In questa sede mi sembra opportuno citarne almeno una, quella di Billie Holiday, una voce unica nel panorama vocale della storia del jazz. La mia scelta, per l’esempio di armonizzazione tematica in chord melody, è ricaduta su questo brano sia per la bellezza del tema che per il fatto che è una ballad; il che ci permette di eseguire il chord melody in tempo rubato. Ciò non significa che non si debba imparare ad eseguire lo stesso chord melody anche a tempo; vi ricordo che tale tecnica è applicabile a qualsiasi portamento ritmico e a qualsiasi genere. In questo articolo, ad esempio, avete un’applicazione dell’utilizzo del chord melody in ambito funk/blues.


Voicing utilizzati

I voicing utilizzati nelle due versioni del chord melody del tema di Misty sono quelli presenti nel mio articolo Chord Melody: armonizzazione di un tema (parte 1). Per meglio comprendere quanto seguirà, consiglio caldamente la lettura del suddetto articolo.

La selezione di voicing da me utilizzata comprende Drop2 in tutti i rivolti, Drop3 in posizione fondamentale e Omit5. La scelta di queste tipologie di voicing, come già detto nel precedente articolo, deriva dalla loro semplicità dal punto di vista tecnico. Inoltre sono spesso i primi voicing studiati dai chitarristi e quelli più comunemente utilizzati. Esistono ovviamente anche altri tipi di voicing; quali: voicing quartali, rivolti del Drop3, non mechanical voicing etc…per non parlare delle sostituzioni armoniche!
Personalmente penso che padroneggiare questa prima selezione di voicing sia un buon punto di partenza per lo sviluppo della tecnica del chord melody.


L’esecuzione

Ho deciso di eseguire entrambe le versioni del tema a tempo rubato. Questo sia per facilitarvi nell’apprendimento che per mantenere un certo stile nell’esecuzione del tema ballad. Come vedrete, ho spesso diviso la top note dal resto dell’accordo durante l’esecuzione. Inoltre ho arpeggiato quasi sempre gli accordi con l’utilizzo delle dita. La stessa cosa può essere fatta anche con l’ausilio del plettro. Una raccomandazione: essendo a tempo rubato, cercate di calibrare bene i respiri tra un accordo e l’altro all’interno del tema. Inoltre cercate sempre di ottenere la massima nitidezza nell’esecuzione e date il giusto risalto alle top note degli accordi; che non sono altro che parte della linea melodica del tema.


Il tema e l’analisi delle target note

Prima di approcciarsi ad un’armonizzazione tematica in chord melody, è necessario fare una attenta analisi delle target note del tema. Questo perché, almeno in un primo momento, saranno le note da armonizzare con gli accordi del giro armonico. Una prima bozza di chord melody può essere costruita così: armonizzando solo le target note del tema.

Di seguito l’analisi delle target note del tema di Misty. Sotto ogni target note, evidenziata in blu, troverete l’intervallo che rappresenta tale nota rispetto all’accordo. Pensare all’intervallo che rappresenta la nota in relazione all’accordo ci aiuterà a capire quale voicing applicare nell’armonizzazione.

Misty target note per chord melody

Misty – chord melody #1

In questa prima versione, ho armonizzato solamente le target note del tema (a volte neanche tutte). Di seguito il video dell’esecuzione del chord melody, con le target note e la sequenza armonica in sovrimpressione. Consiglio vivamente l’ascolto in cuffia o su un buon impianto stereo.

Di seguito invece la trascrizione in PDF comprensiva di tabulatura per chitarra.
All’interno troverete le target note evidenziate in blu, l’intervallo che rappresenta la nota rispetto all’accordo e la tipologia di voicing utilizzato.

Misty – chord melody #1 – PDF


Misty – chord melody #2

Questa seconda versione è decisamente più complessa. Andiamo ad analizzare insieme le modifiche fatte rispetto alla prima versione:

  • Maggior numero di note armonizzate; comprendendo nell’armonizzazione anche note non target
  • Sostituzioni di Tritono e Diminuita su quasi tutti gli accordi di dominante
  • Utilizzo di accordi di dominante alterati
  • Coda finale modificata con una progressione armonica tipica: VI7 – IIm7 – V7alt – Imaj7

Di seguito il video dell’esecuzione del chord melody.

Infine la trascrizione in PDF comprensiva di tabulatura per chitarra.
All’interno troverete le target note armonizzate evidenziate in blu, mentre le altre note del tema che ho scelto di armonizzare sono evidenziate in rosso. Nel caso delle sostituzioni armoniche sull’accordo di dominante, vengono specificate le tipologie di sostituzioni utilizzate.

Misty – chord melody #2 – PDF

Buon lavoro!

fine

Ti è piaciuto l'articolo?

Valutazione: 4.67/5. Da 3 voti.
Attendi un secondo…
Promo Lizard CollegeGrande promo in collaborazione con Lizard Accademie!

Quest’anno se sei amico di Guitar Prof avrai 200 euro di sconto sull’iscrizione alla Formula College e potrai usufruire di tanti altri vantaggi offerti in esclusiva da Guitar Prof.