Scritto da: Daniele Vettori - Categorie: armonia applicata / improvvisazione / jazz

Scala semitono-tono: sviluppo a quadriadi

La scala semitono-tono contiene venti tipi di quadriadi diverse e relativi arpeggi. In questo articolo vedremo come applicare questo materiale nell’improvvisazione.

La scala semitono-tono contiene una molteplicità di quadriadi differenti: partendo dalla medesima nota infatti si possono sviluppare fino a quattro quadriadi diverse. Ciò è dovuto alla conformazione di questa scala che, differentemente da tutte le altre, contiene otto note.


Premessa

Prendiamo come riferimento la scala semitono-tono di Sol. Per comprendere fino in fondo tutte le quadriadi e relativi arpeggi che si possono sviluppare dalla semitono-tono di Sol; è necessario pensare alla scala come l’incrocio tra un arpeggio di Sol diminuito e uno di Lab diminuito. Questo concetto è spiegato dettagliatamente nel seguente articolo: Scala semitono-tono: sviluppo ad intervalli.

In relazione ai suddetti arpeggi si sviluppano quadriadi differenti partendo sia dalle note dell’arpeggio di Sol diminuito che da quelle dell’arpeggio di Lab diminuito.


Costruzione delle quadriadi derivate dalla scala


Iniziamo subito prendendo in esame proprio le quadriadi diminuite. Si formano quattro quadriadi diminuite che partono dalle note dell’arpeggio di Sol diminuito e altrettante quadriadi diminuite che partono dalle note dell’arpeggio di Lab diminuito. Per aiutarvi nella comprensione posso semplicemente pensare alla quadriade di Gdim con i suoi tre rivolti (Bbdim, Dbdim, Edim) e a quella di Abdim con i suoi tre rivolti (Bdim, Ddim, Fdim). Sotto ogni spartito vengono prese in esame le singole note in relazione all’accordo base G7 allo scopo di capire le tensioni che si sviluppano quando si applicano tali quadriadi sotto forma di arpeggio durante l’improvvisazione. È importante ricordare che l’utilizzo della scala semitono-tono viene trattato, nei miei articoli, in relazione all’accordo di dominante, quindi in questo caso in relazione a G7. 

Scala semitono-tono quadriadi figura 1

Vediamo adesso le altre possibili quadriadi che si sviluppano dalla scala: mentre partendo dalle note dell'arpeggio di Lab diminuito non è possibile costruire altri tipi di quadriadi; prendendo in esame le note dell’arpeggio di Sol diminuito è possibile costruire tre differenti tipologie differenti di quadriade per ogni nota. Partendo dalla nota Sol, ad esempio, posso costruire una quadriade (e relativo arpeggio) di: G7, Gm7, Gm7b5. Lo stesso procedimento può essere ripetuto per tutte le note dell’arpeggio di Sol diminuito, quindi per le note Sib, Reb, Mi. Come nella figura precedente sotto ogni spartito vengono prese in esame le singole note in relazione all’accordo base G7.

Scala semitono-tono quadriadi figura 2

Scala semitono-tono quadriadi figura 3

Scala semitono-tono quadriadi figura 4

Scala semitono-tono quadriadi figura 5

Applicazione pratica delle quadriadi e relativi arpeggi nell'improvvisazione

Veniamo adesso all’applicazione pratica di questo materiale durante l’improvvisazione. Il primo esempio riportato qui sotto si muove su un classico contesto armonico tonale del jazz: un II-V-I maggiore.
Ho deciso di inserire una quadriade di Bb7, sotto forma di arpeggio, sull’accordo di dominante G7, evidenziando così le seguenti note di tensione: #9, b9; così come precedentemente descritto nell’analisi delle quadriadi che si sviluppano dalla nota Sib dell’arpeggio di Sol diminuito.

improvvisazione 2-5-1 figura 1

Nel prossimo esempio, che si riferisce sempre allo stesso contesto armonico, ho deciso invece di inserire una quadriade di Abdim, sempre sotto forma di arpeggio, sull’accordo di dominante G7. In questo caso la tensione immessa sul suddetto accordo di dominante è la b9. Da notare che, come in tutte le frasi di stampo be-bop, anche qui sono presenti approcci di vario tipo ad alcune note dell’arpeggio.

improvvisazione 2-5-1 figura 2

Infine l’ultima applicazione pratica che vi propongo è una piccola improvvisazione realizzata su un groove, in stile funk, basato su un pedale di G7/#9/13. In questo caso ho utilizzato le quadriadi di Gm7b5, Em7b5 e Bb7, sempre sotto forma di arpeggio. Per quanto riguarda il resto del materiale melodico presente nel seguente estratto, si tratta principalmente di pentatoniche utilizzate in ambito blues quali: la pentatonica minore con sesta maggiore o la classica pentatonica minore con quinta diminuita (detta anche pentatonica blues).

improvvisazione su groove funk

Qui sotto potete vedere il video contenente l'esecuzione di questo breve solo.


Suggerimenti per lo studio

Il mio consiglio è di scegliere bene le quadriadi derivanti dalla scala semitono-tono che volete utilizzare. Personalmente trovo che le quadriadi della tipologia 7 e m7b5 siano più interessanti rispetto alle altre. Una volta scelte le quadriadi lavorate sul fraseggio inserendo i relativi arpeggi delle quadriadi nell’improvvisazione; cercate di variare il più possibile il contesto armonico in cui applicare questo materiale e, in un contesto tonale, prestate particolare attenzione alla risoluzione delle tensioni così come spiegato nell’articolo: “Scala semitono-tono: sviluppo melodico”.

Buon lavoro!

fine
Daniele Vettori - 

Ti è piaciuto l'articolo?

Valutazione: 4.33/5. Da 3 voti.
Attendi un secondo…

Supporta Guitar Prof

Clicca sul banner sottostante per partire con i tuoi acquisti su Amazon, a te non costerà niente ma darai un piccolo aiuto al blog a mantenere tutti i servizi gratuiti.

guitar prof Testa e Scritta

© 2022 - guitarprof.it - info@guitarprof.it