fbpx
Scritto da: Luca Gelli - Categorie: improvvisazione / jazz / trascrizioni

All The Things You Are: Paul Desmond e la chitarra jazz

Un bellissimo solo di Paul Desmond adattato per chitarra jazz su All The Things You Are. Un buon pretesto per studiare fraseggio, timing e pronuncia.


Un classico del jazz e un solo di classe

All The Things You Are è un classico standard con cui tutti i musicisti che studiano la tradizione jazzistica si cimentano prima o poi. Un approccio unicamente “didattico” all’improvvisazione, determinato tramite la sola applicazione di scale e arpeggi, renderà probabilmente il tutto un pò troppo meccanico. Lo studio dei soli come sappiamo è determinante per capire (e carpire) il sound e la poetica dei grandi improvvisatori.

In questa trascrizione mi sono cimentato con un campione di eleganza quale ha saputo essere Paul Desmond, sassofonista raffinato, divenuto celebre per la sua militanza nel gruppo di Dave Brubeck e per essere il compositore del famoso brano Take Five, spesso attribuito erroneamente proprio a Brubeck. Trascrivere i soli suonati su strumenti diversi dal proprio è una strada che può rivelarsi utile al fine di trovare soluzioni personali per quanto riguarda pronuncia e fraseggio.


Alcune frasi in evidenza prese dalla trascrizione del solo di Paul Desmond

Da ogni solo possiamo estrapolare le frasi che ci piacciono, che ci colpiscono di più, o per qualche motivo ci risultano facili da comprendere e codificare. Questi frammenti li possiamo estrarre dal solo integrale e farli entrare ancor di più nel nostro vocabolario tramite il trasporto in varie tonalità. Come molte cose riguardanti la chitarra jazz, si tratta di un lavoro lungo e certosino, ma restituisce sicuramente buoni frutti.

Ecco alcuni esempi di frasi estratte dalla trascrizione di questo bellissimo solo, ma non limitatevi alle mie indicazioni… cercate quelle che a voi piacciono di più e rendetele parte del vostro fraseggio.

Nel bridge del primo chorus di All The Things You Are troviamo un esempio di come distribuire un pattern melodico applicandolo ad una progressione armonica.

All The Things Frase 1

La seconda frase che metto in evidenza è sul IIm7 – V7 – I6 alla fine del primo chorus.

All The Things Frase 2

Anche la chiusura del solo di Paul Desmond è veramente una chicca. Notate questa serie di arpeggi discendenti sugli accordi dell’ultima sezione A.

All The Things Frase 3

In ogni caso tutto il solo di Paul Desmond in questa versione di All The Things You Are è pieno di spunti validi, spero che studiare questo adattamento per chitarra jazz vi sia utile come lo è stato per me.

Tramite questo link potete accedere al PDF della trascrizione, chiaramente la parte è da leggere con portamento swing.

Qui sotto potete ascoltare la mia interpretazione.


Buono studio e buon divertimento.


fine

Ti è piaciuto l'articolo?

Valutazione: 4.50/5. Da 4 voti.
Attendi un secondo…
Promo Lizard CollegeGrande promo in collaborazione con Lizard Accademie!

Quest’anno se sei amico di Guitar Prof avrai 200 euro di sconto sull’iscrizione alla Formula College e potrai usufruire di tanti altri vantaggi offerti in esclusiva da Guitar Prof.